Banca del tempo di Lodi

La banca che non è una banca

Come funziona

Al momento dell’iscrizione i soci indicano quali attività e prestazioni sono disponibili ad offrire, entrando nell’elenco che viene distribuito a tutti gli altri soci.

Ad ognuno viene intestato un regolare “conto corrente-tempo” e viene consegnato un “libretto degli assegni-tempo”.

Ogni volta che viene richiesta una prestazione, essa viene “pagata” con un assegno-tempo.

Il tempo viene quantificato in ore, e ogni assegno corrisponde alle ore impiegate per la prestazione.

Ogni assegno guadagnato viene versato dal socio nel proprio conto corrente-tempo, che va a formare il fondo da utilizzare per le richieste successive.

Il tutto funziona come una normale banca con depositi, prelievi, estratti conto.

Le attività che possono essere scambiate sono molteplici: si va dal giardinaggio alla lezione di scacchi, dai piccoli lavori di cucito all’aiuto per compiti, dal consiglio legale al massaggio shiatsu.